Sciopero 24 novembre 2012: la scuola si ferma e manifesta a Roma

Non siamo più disponibili a subire i tagli alla scuola e all’istruzione pubblica. Le scelte politiche del Governo Monti e del Ministro Profumo assestano un ulteriore duro colpo alla qualità dell’offerta formativa, al diritto al sapere per tutti, alle condizioni salariali e contrattuali dei lavoratori a partire dal mancato ripristino degli scatti di anzianità. Si continuano a ridurre gli organici negando il lavoro e le prospettive di stabilizzazione ai precari mentre si procede con un concorso inutile e costoso. Vengono ulteriormente ristretti gli spazi di democrazia  e frammentato il sistema nazionale d’istruzione con la legge di riforma degli organi collegiali.

scuola-di-qualita

 

Le lotte degli studenti e dei lavoratori della scuola pongono la necessità di cancellare le politiche di austerità  che stanno allargando le disuguaglianze e umiliando una intera generazione che è esclusa dal lavoro e dal diritto allo studio.

Non lasceremo soli quei ragazzi e deve essere chiaro a tutti che, nel garantire la protesta pacifica, serve il rispetto della legalità e della democrazia.

Per la difesa della scuola pubblica il 24 novembre la FLC CGIL, insieme a tutte le altre organizzazioni sindacali, sciopererà e parteciperà alla manifestazione unitaria a Piazza del Popolo dalle ore 10.00 alle 13.00.  Prenota il bus chiamando il n 0577.254807

Lascia un commento

I commenti sono moderati e saranno pubblicati soltanto dopo l'approvazione di un amministratore del sito.

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>