6 SETTEMBRE:SCIOPERO GENERALE PER DIFENDERE LA DIGNITA’ DELLA SCUOLA PUBBLICA E DI CHI CI LAVORA

Scuola o diplomificio… rassicurante !

“Facciamo l’ipotesi”… scriveva Piero Calamandrei nel discorso pronunciato al III Congresso dell’Associazione a difesa della Scuola Nazionale (Roma 11 febbraio 1950) … “facciamo l’ipotesi” …. ed annotava tutta una serie di considerazioni che portavano al pericolo (ormai non più tanto ipotetico) del “disfacimento morale della scuola” e a quel “lasciarsi vincere dallo scoramento” visto che tanto ormai non si può far niente! E’ proprio appellandomi a qual bisogno di rivolta che cerco di comunicare ciò che ho provato una di queste mattine d’estate (1 agosto 2011) quando mi è capitato di porre lo sguardo sulla pubblicità di una scuola privata cittadina posta in una bacheca lungo la trafficata Via Banchi di Sopra, 69, all’altezza dell’Arco dei Rossi, di fronte alla “libreria Feltrinelli”.
Istintivamente sono rimasta turbata dall’immagine: un ragazzino depresso si chiede se il suo 5 equivalga al 5 dell’insegnante incapace di “dare [a lui] il suo sapere” e quindi l’invito ad iscriversi alla scuola pubblicizzata perché questa, a differenza di quella da lui frequentata (evidentemente pubblica) non è “contro ma con [lui]”.
Mi sono chiesta se è possibile accettare un messaggio simile che nella semplicità e nella stringatezza delle parole sottintende un pensiero (ormai) troppo diffuso: la sfiducia nella scuola pubblica che un tempo era considerata, pur nelle sue difficoltà e limitatezze, la “palestra” per crescere in un rapporto dialettico di frustrazioni e realizzazioni e che in questo caso, invece, è qualcosa da cui ci si deve difendere (… non contro, ma con…).
Mi sorprende il cinismo di tali affermazioni e se anche il messaggio è rivolto ai genitori (sono loro che devono “metter[si] le mani in tasca”) per circolarità il pensiero arriverà anche a “quel bambino” che non potrà più sentire la scuola come una “palestra” per la sua crescita, ma semplicemente come mezzo per arrivare attraverso scorciatoie a traguardi che sanno solo di “carta”.
La conclusione cui si giunge è tanto più grave in quanto apocalittica non ammettendo la prova contraria sulla presunta inidoneità dell’insegnante!
Lettera firmata

Scarica e diffondi il volantino dello sciopero: volantino FLC sciopero 6 settembre 2011

Lascia un commento

I commenti sono moderati e saranno pubblicati soltanto dopo l'approvazione di un amministratore del sito.

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>