Solidarietà con le lavoratrici e i lavoratori FIAT di Mirafiori Solidarietà con la FIOM-CGIL

Il Direttivo Regionale della FLC CGIL Toscana esprime la sua fattiva solidarietà alle lavoratrici, ai lavoratori di Mirafiori ed alla FIOM che ha saputo dare voce, unica voce, alle istanze per i diritti, per una contrattazione vera e libera. Dopo il risultato del referendum alla FIAT di Mirafiori, negativo nei numeri ma politicamente significativo, segno del rifiuto di subire ricatti, certificato dal prevalere del no nei reparti dove pesa di più l’applicazione di questo accordo separato, la giornata del 28 assume particolare rilievo per dare una risposta forte e determinata all’autoritarismo prevaricatore della FIAT. Il progetto di Marchionne, come é evidente, non rappresenta un caso isolato ma solo un assaggio, un’anteprima che per alcuni dovrà costituire il nuovo modello di relazioni industriali.
Un modello che rischia di estendersi anche al pubblico, nonostante nei nostri settori ci sia una legge sulla rappresentanza, disattesa ad esempio per il rinvio delle elezioni RSU.
Per questi motivi la FLC, come la CGIL, sostiene la mobilitazione dei lavoratori metalmeccanici e aderisce ed invita a partecipare alla manifestazioni promossa dalla FIOM TOSCANA a Massa Carrara secondo le modalità del volantino allegato  volantino manifestazione regionale fiom del 28 gennaio In allegato,oltre al volantino FIOM anche  il testo dell’ordine del giorno votato all’unanimità dall’organismo dirigente toscano :solidarieta con lavoratori Mirafiori e con la FIOM

Lascia un commento

I commenti sono moderati e saranno pubblicati soltanto dopo l'approvazione di un amministratore del sito.

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>